HomeDREAMLilongwe, Malawi – Tre anni di attività per il centro DREAM di Mthengo wa Ntenga
25
Ago
2008
25 - Ago - 2008



Tre anni fa, il 24 agosto del 2005, a Mthengo wa Ntenga (Lilongwe), aprivano il primo laboratorio di biologia molecolare ed il primo centro di cura del programma DREAM in Malawi.

E’ stato dunque il centro di Mthengo ad aprire la strada alla diffusione di DREAM in Malawi, una diffusione rapida e molto significativa, che ha visto la nascita di oltre dieci centri nel paese. Ed è stato il centro di Mthengo ad affrontare per primo la sfida di portare l’eccellenza delle cure e della diagnostica anche nelle aree rurali malawiane, spesso remote ed isolate.

In questi tre anni c’è stato un notevole incremento del numero delle persone in assistenza, che sono ora più di 1200 (tra costoro 900 sono i pazienti in terapia con farmaci antiretrovirali). 

Il risultato più significativo e sorprendente riguarda la prevenzione verticale, l’obiettivo principale di questo centro che lavora in collaborazione con la maternità dell’ospedale missionario delle suore Carmelitane. 

Tutte le gestanti che si recano alla maternità hanno accesso gratuitamente al programma. Fino ad oggi i bambini nati all’interno dello stesso da mamme sieropositive sono stati circa 250 e, tra questi, oltre il 98% è risultato essere negativo al test definitivo che si svolge al 18° mese di vita. 

Un risultato straordinario anche se confrontato con gli standard dei paesi occidentali. E’ il sogno che si avvera di strappare un’intera generazione all’AIDS e di curare l’intera famiglia che se ne occupa.

Le madri e i padri di questi bambini godono infatti anch’essi del trattamento antiretrovirale e, in buona salute appunto grazie ai farmaci, possono prendersi cura dei propri figli. 

Il centro DREAM di Mthengo, con il suo popolo di bambini nati sani e di famiglie curate, è oggi un punto di riferimento per l’intera popolazione della zona

Del resto, le buone notizie che si diffondono da un centro DREAM non possono tutte misurarsi con dei dati statistici. 

La buona accoglienza che ricevono i pazienti, la preoccupazione per un’adeguata e corretta alimentazione, i corsi di educazione sanitaria, sono altrettanti elementi che contribuiscono a diffondere il buon nome del centro di Mthengo nella regione. 

Oggi il personale locale del centro, che si aggiorna costantemente grazie ai corsi di formazione DREAM, è in grado di offrire opportunità di tirocinio pratico ad un numero crescente di altri operatori socio-sanitari, provenienti da differenti centri di salute del paese nonché da diversi paesi africani.

Nell’ultimo anno il team di Mthengo si è fatto inoltre carico dell’avvio delle attività di due nuovi centri dislocati anch’essi in zone rurali: Dzoole, nel distretto di Dowa, e Mtendere, nel distretto di Dedza. Entrambi i centri sono attualmente in piena attività ed usufruiscono dei servizi diagnostici del laboratorio di biologia molecolare di Mthengo.

Anche la nascita e la crescita del movimento “I DREAM” ha avuto in questi anni un importante significato.

Le attiviste si occupano dell’assistenza domiciliare e dell’educazione sanitaria presso il centro e nei villaggi e raggiungono un numero difficilmente quantificabile ma sicuramente elevatissimo di persone. Tengono lezioni sullo svezzamento e fanno counselling nutrizionale per contrastare la malnutrizione purtroppo ancora così diffusa in Malawi. 

Grazie al loro lavoro la percentuale dei malnutriti tra i bambini in assistenza a Mthengo è molto inferiore alla media nazionale del paese. 

Negli ultimi mesi sono inoltre cominciati degli incontri di sensibilizzazione nelle scuole secondarie della zona per prevenire la diffusione del virus HIV e combattere lo stigma. 

In una parola, il lavoro triennale di DREAM ha contribuito allo sviluppo sociale di tutta la regione circostante Lilongwe ed al miglioramento delle condizioni di salute di tanta gente.

Per questo anniversario non ci saranno cerimonie speciali. La festa più bella è sempre quella, spontanea, ormai quasi settimanale, che esplode ogni volta che un bambino nato nel programma al compimento dei 18 mesi esegue il test definitivo e risulta negativo, entrando così a far parte della numerosa famiglia dei bambini salvati da DREAM .
Video

NEWSLETTER

Mantieniti in contatto con DREAM