HOMEDove siamoRepubblica di Guinea (Guinea Conakry)

Stretta fra Senegal, Guinea Bissau, Mali, Sierra Leone, Costa d’Avorio e Liberia, la Guinea Conakry è bagnata dall’Oceano Atlantico ed è affacciata all’imboccatura del Golfo di Guinea. Paese giovane – il 60% della popolazione ha meno di 25 anni – la Guinea ha conosciuto una forte crescita demografica.

Nonostante il paese sia uno dei paesi più ricchi di minerali del pianeta (bauxite, ferro, oro, diamanti), rimane nelle ultime posizioni dell’Human Development Index, che lo vede 174mo su 189.

La mortalità infantile e materna è elevata (il paese è 14mo al mondo): madri giovani (19 anni di media alla prima gravidanza) e un alto tasso di fertilità (4.92 di media) sono gli effetti di uno scarso empowerment delle donne, spesso molto meno scolarizzate degli uomini e di una povertà diffusa. Non a caso la pratica delle mutilazioni genitali femminili è molto diffusa.

Questi fattori, insieme alla ridotta alfabetizzazione e alla scarsa formazione professionale incidono sulle prospettive lavorative dei giovani, anche laureati. Si stima che il 60% circa dei giovani sia disoccupato.

Attualmente, se nelle città ha accesso alla sanità più dell’85% della popolazione urbana, tale percentuale scende al 35% nelle campagne, dove vive la stragrande maggioranza della popolazione, più del 65%. La crisi di Ebola del 2014-2015 ha rivelato debolezze preesistenti del sistema sanitario: un numero inadeguato di operatori sanitari qualificato, infrastrutture inadatte, difficoltà nell’informazione sanitaria ed una ridotta offerta di farmaci. La difficoltà di operare in zone rurali incide negativamente sull’implementazione delle cure essenziali, tra cui quelle più specifiche per l’HIV/AIDS. La Guinea è, infatti, uno dei paesi più colpiti al mondo dal virus: secondo i dati UNAIDS, 120.000 persone vivono con questa malattia, con una prevalenza tra gli adulti dell’1,4%, ma più della metà di esse non ha ancora accesso alla terapia antiretrovirale. Ogni anno, 4300 morti sono riconducibili all’AIDS.

 

DREAM in Guinea

La Comunità di Sant’Egidio è stata riconosciuta come ONG internazionale autorizzata ad operare nella Repubblica di Guinea nel 2004. In quello stesso anno è stato firmato un accordo con il Ministero della Salute guineano per la creazione di un centro DREAM nella capitale per l’assistenza per persone con HIV/AIDS. Nel 2006 è stato inaugurato il primo centro a Conakry, provvisto di laboratorio di biologia molecolare che è in grado di offrire anche a centri di salute lontani dalla capitale la possibilità della diagnosi precoce per i bambini, tramite accordi con im Ministero della Salute.

Il programma DREAM è integrato nel quadro strategico nazionale per la lotta all’AIDS definito dal CNLS (Comité National de Lutte contre le SIDA).  DREAM si impegna anche nella formazione di tecnici e operatori sanitari operanti nel Ministero, ospedali o istituzioni pubbliche e nell’informatizzazione del sistema sanitario nazionale.La Comunità di Sant’Egidio ha inoltre instaurato negli anni diversi rapporti con organizzazioni nazionali e internazionali.

Attualmente la Comunità opera in Guinea attraverso quattro Centri DREAM.

 

PROGETTI
NEWS
NEWS
NEWSLETTER

Mantieniti in contatto con DREAM