HomeDREAMMalawi – DREAM si radica sempre più in una realtà fatta di villaggi. L’esperienza di Dzoole
01
Nov
2006
01 - Nov - 2006



Il centro DREAM di Mthengo wa Ntenga, nei dintorni di Lilongwe, la capitale del Malawi, è situato al centro di una vasta area caratterizzata dalla presenza di numerosi piccoli villaggi, molto poveri ed assolutamente privi di centri di salute.
Molti dei nostri pazienti percorrono lunghi tragitti a piedi per raggiungerci (il costo dei trasporti, laddove è disponibile un servizio di minibus, è infatti proibitivo, dal momento che il carburante costa quanto in Europa), ma si impegnano comunque a farlo perché hanno trovato in noi una grande speranza: le storie dei malati che, grazie al trattamento con gli antiretrovirali, riprendono a vivere stanno cominciando a diffondersi nei villaggi; ed anche gli oltre 70 bambini nati sani dal programma di prevenzione verticale sono davvero una buona notizia per gente che pare dimenticata da tutti.

 
Tante sono le donne che fanno come la mamma di Phemphero (il suo nome vuol dire “preghiera” in chichewa, la lingua del Malawi), la quale, pur di curare il suo bambino, parte con un giorno di anticipo dal proprio villaggio, cammina per 20 km, si ferma a dormire in una località a metà strada, riprende il cammino presto il mattino seguente per giungere infine in un centro più grande dove può prendere un minibus che la porti puntuale all’appuntamento con il medico o con la consegna farmaci. Finora questa donna non hai mai mancato un appuntamento, il bambino sta bene e si può dire che Phemphero sia davvero una preghiera esaudita, grazie alla fede ed alla costanza di sua madre, per la sua gioia e per la gioia di tutti coloro che vogliono loro bene.

 
Ma la strada è lunga anche per Janete, una donna che vive in Mozambico, al confine con il Malawi. Un giorno ha attraversato la frontiera per recarsi nella cittadina di Dedza, una conoscente ha notato le ferite sulla sua pelle provocate dal sarcoma di Kaposi, le ha raccontato di esserci passata anche lei, ma di essere ormai in cura al centro DREAM di Mthenga e di stare bene adesso …. Ed ecco che Janete ha deciso di incamminarsi, ha trovato il nostro centro, ha iniziato la terapia e da allora non perde un appuntamento, nonostante le cinque ore di cammino che le costa raggiungerci.

Queste storie di grande dedizione, di grande speranza, ma anche di grande difficoltà e fatica, ci hanno interrogato. DREAM vuole creare un modello caratterizzato dall’accessibilità delle cure, anche e soprattutto per chi vive nelle zone rurali, peraltro già troppo penalizzate sotto tantissimi aspetti (e non dimentichiamo che questa è la realtà prevalente in Africa). Di fronte a tutte queste storie, proprio per facilitare l’accesso al trattamento antiretrovirale da parte del maggior numero possibile di persone, a partire dal mese di ottobre abbiamo iniziato delle attività di cura e prevenzione verticale presso il centro di salute di Dzoole.

L’area di Dzoole comprende decine di piccoli villaggi nei quali vivono circa 30000 persone, 8000 delle quali minori di 15 anni. Visitando alcuni dei nostri pazienti in assistenza domiciliare che vivono lì avevamo già avuto modo di osservare la realtà della zona e di farci un’idea delle sue necessità. Abbiamo comunque scelto di incontrare più volte tanto il capovillaggio quanto i responsabili del centro di salute e della maternità, e di capire meglio, dalle loro parole, la vita di questa gente e i suoi bi

NEWSLETTER

Mantieniti in contatto con DREAM