HomeDREAMBalaka, Malawi – Una festa, una lezione di educazione nutrizionale ed una preghiera per la Giornata Mondiale di Lotta all’AIDS
30
Nov
2007
30 - Nov - 2007



Il 1° dicembre è stato un giorno speciale al centro DREAM di Balaka, in Malawi.

Si è voluta infatti celebrare la giornata mondiale della lotta all’AIDS con una festa per tutti i bambini seguiti nel Programma, ma anche con un momento formativo per le loro mamme e le loro nonne: una lezione di educazione sanitaria sull’alimentazione tenuta dagli infermieri e dai medici del centro.
L’idea di una giornata dedicata ai bambini era nata fra gli operatori di DREAM dopo la morte di Mary e di Felix, dieci anni l’una e 18 mesi l’altro, arrivati al centro sfortunatamente troppo tardi, quando malnutrizione e malattia ne avevano già definitivamente compromesso lo stato di salute.
Ma si sentiva da tempo il bisogno di parlare con calma a chi si prendeva cura dei bambini, di aiutare tanti piccoli nuclei familiari a nutrire in maniera più corretta ed appropriata pazienti che – proprio per la malattia di cui soffrono – hanno bisogno di un’attenzione alimentare ancora maggiore rispetto a quella dovuta ai loro coetanei sani.  

  Spesso, infatti, i bambini arrivano al centro in cattive condizioni di salute e di nutrizione. Era quindi maturata la consapevolezza che l’integrazione alimentare che le madri o le nonne ricevono dall’apertura del centro per i bambini che ne hanno bisogno e per la loro famiglia fosse estremamente importante, ma non sufficiente. Che fosse necessario qualcosa in più: ovvero approfondire con le donne il tema dell’alimentazione, a partire dal problema dello svezzamento e dalla preparazione delle prime pappe, con spiegazioni particolareggiate del valore dei vari alimenti e con dimostrazioni pratiche.

Le attiviste di DREAM hanno quindi provveduto a consegnare per tempo, a tutte le madri e le nonne che frequentano il centro, un invito scritto per la lezione di educazione alimentare, un biglietto con stampato sopra il nome di ciascun bambino in cura. Chi non si è presentato al centro in quei giorni e non ha potuto ricevere l’invito è stato raggiunto a casa.  
L’appuntamento era per le 8.00 di mattina del 1°, ma già dalle 7.00 alcuni aspettavano fuori dal centro con il loro invito stretto fra le mani. Molti venivano da lontano, avevano percorso un lungo cammino.

A Balaka hanno seguito la lezione di educazione nutrizionale circa 80 tra mamme e nonne. Donne che hanno partecipato attivamente, ponendo molte domande, a dimostrazione dell’interesse che l’argomento aveva suscitato in tutte. Dopo la spiegazione e la preparazione degli alimenti i bambini hanno potuto assaggiare le pappe e le mamme hanno ricevuto in dono un pezzo di sapone, visto che la lezione aveva toccato anche i temi dell’igiene.  
 La giornata si è conclusa con una preghiera per i piccoli malati. Dal centro si è formata una processione verso la vicina cappella dei padri Monfortani, dove ci si è riuniti con gli amici della Comunità di Sant’Egido di Balaka. All’entrata ciascuno ha deposto in un cestino un biglietto con i nomi dei cari che si

NEWSLETTER

Mantieniti in contatto con DREAM