HomeDREAMMozambico: La “Fondazione Cariverona sostiene la realizzazione del progetto DREAM: Emergenza AIDS e calamità naturali. L’intervento del programma DREAM in Mozambico a sostegno della instabilità alimentare dei soggetti deboli”
03
Apr
2008
03 - Apr - 2008



Un elemento fondamentale dell’approccio che DREAM ha nella lotta contro l’HIV/AIDS è quello di accompagnare accanto all’offerta della terapia un’adeguata supplementazione nutrizionale. Il problema nutrizionale costituisce un’emergenza in Mozambico che coinvolge larghi strati della popolazione soprattutto quello più debole dei bambini e dei malati di HIV/AIDS.

I bambini, all’interno del programma DREAM, sono oggetto di una particolare attenzione: vengono visitati settimanalmente e inseriti nel programma di assistenza domiciliare, viene fornito alla famiglia un pacco alimentare (circa 25 Kg al mese) completo dal punto di vista nutrizionale e integrato con alimenti rinforzati (farine speciali, latte ecc.), viene stilata una cartella nutrizionale e clinica particolare per il piccolo paziente severamente malnutrito, e se necessario viene stabilito un percorso dietetico ad hoc. 

La Fondazione Cassa di Risparmio di Verona Vicenza Belluno e Ancona ha contribuito con la somma di € 100.000,00 per la realizzazione del Progetto “Emergenza AIDS e calamità naturali. L’intervento del programma DREAM in Mozambico a sostegno della instabilità alimentare dei soggetti deboli”. Il contributo della fondazione, centrato sui centri DREAM di Machava (Maputo) e Mangachingussura (Beira) ha permesso un potenziamento del servizio di assistenza domiciliare per i pazienti affetti da HIV e della valutazione e supplementazione nutrizionale per i pazienti in cura.

L’intervento di valutazione e supplementazione nutrizionale per i soggetti deboli affetti da HIV/AIDS assistiti attraverso il programma DREAM ha un ruolo fondamentale per la loro sopravvivenza. Evidenze scientifiche hanno dimostrato che il solo intervento nutrizionale in questa fascia di soggetti deboli riduce del 70 % la loro mortalità in un anno. L’intervento stesso inoltre riveste un ruolo cruciale per la costante instabilità naturale e strutturale del paese che annualmente è interessato da eventi naturali che creano situazioni di forte dipendenza da fonti esterne del cibo necessario per la sopravvivenza.

Il progetto, grazie anche al contributo accordato dalla fondazione, ha il fine di migliorare la qualità della vita tra i pazienti in cura nei centri DREAM, portando ad un’ aumento delle capacità lavorative dei pazienti e creando i presupposti per una maggiore scolarità tra i bambini affetti da HIV/AIDS o nati sani da madri sieropositive.

NEWSLETTER

Mantieniti in contatto con DREAM