HomeDREAMKubwa (Abuja), Nigeria – Cresce l’attività del centro DREAM
11
Mag
2008
11 - Mag - 2008



Una delegazione DREAM si è recata alla fine del mese di aprile in Nigeria, ad Abuja, la capitale, per visitarvi il centro aperto nel 2006.

Il centro DREAM si trova a Kubwa, una delle città satellite di Abuja, un agglomerato densamente popolato che conta circa un milione di abitanti. E’ nato nell’ambito della collaborazione fra la Comunità di Sant’Egidio e la Congregazione delle Figlie della Carità per combattere l’AIDS in Africa.

La Nigeria non è fra i paesi che hanno la più alta prevalenza dell’infezione da HIV (UNAIDS stima il dato al 3,9%), ma la rilevanza della sua popolazione complessiva rende il numero degli infetti estremamente elevato.

E’ proprio per rispondere a questo problema che le Vincenziane prevedono di allargare il programma DREAM ad altre realtà, ed entro l’anno dovrebbe aprire un nuovo centro ad Iwaro Oka, a sud-ovest di Abuja. 

Il centro DREAM di Kubwa è annesso all’ospedale gestito dalle Figlie della Carità ed attualmente ha in cura più di 1000 pazienti fra adulti e bambini. 

E’ attivo anche il programma di prevenzione verticale, con circa 200 donne che seguono la terapia e 100 bambini nati sani da madri sieropositive. 

Il personale, 20 operatori, è stato formato nei corsi DREAM a Maputo e a Blantyre. Ci sono anche i primi attivisti, che hanno iniziato ad occuparsi dell’assistenza domiciliare.

Nel corso della visita a Kubwa sono stati affrontati i problemi concreti dell’attività del centro (attività clinica, organizzazione del lavoro, uso del software, funzionamento del laboratorio), con l’obiettivo di sostenere lo sviluppo del centro e l’offerta della migliore assistenza possibile ai pazienti. 

Il centro di Kubwa rappresenta il frutto compiuto della collaborazione sul campo tra la Comunità di Sant’Egidio e le Figlie della Carità e come tale costituisce un modello anche per altri centri già attivi (in Mozambico) o in via di attivazione (in Kenya, Camerun, Congo RD).

La collaborazione tra realtà diverse diviene un punto di forza per rendere DREAM accessibile al maggior numero di pazienti possibile nell’Africa subsahariana.

NEWSLETTER

Mantieniti in contatto con DREAM