HomeDREAMUn evento “africano” a Sant’Egidio per il G8
09
Lug
2009
09 - Lug - 2009



Le first ladies incontrano operatori e testimoni del programma DREAM per la lotta all’AIDS in Africa

La Comunità di Sant’Egidio ha ospitato un evento “africano” nel programma delle first ladies presenti al G8, dal tema: “Donne protagoniste della lotta all’AIDS in Africa”. 

Nella sede di Trastevere di Sant’Egidio, le first ladies della Gran Bretagna, Sarah Brown, del Messico, Margarita Zavala de Calderon e dell’Unione Europea, Margarita Barroso, hanno incontrato una delegazione di donne africane e operatori del Programma DREAM promosso da Sant’Egidio per la cura dell’AIDS in 10 Paesi africani.
 
In Africa il programma ha in trattamento oltre 75.000 malati e si concentra soprattutto sulla cura delle donne incinte e dei bambini perché nascano sani da madri sieropositive. In otto anni di attività dal Programma DREAM sono nati sani oltre 8.000 bambini.
 
 
Le first ladies hanno espresso la loro soddisfazione per i risultati. del programma e hanno sottolineato come l’Africa abbia bisogno di maggiore solidarietà da parte dei paesi più ricchi. ”L’Africa può risorgere con il contributo di tutti”, hanno dichiarato.
 
Sant’Egidio, attraverso la voce delle donne africane, ha rivolto un appello al G8 perché l’Africa non sia dimenticata e maggiori risorse siano dedicate alla lotta contro l’AIDS che oggi colpisce 25 milioni di africani. L’Europa e l’Occidente –ha dichiarato prof. Marco Impagliazzo, Presidente di Sant’Egidio- possono ritrovare una missione nell’aiuto all’Africa.
 

 

NEWSLETTER

Mantieniti in contatto con DREAM