HomeDREAMIringa, Tanzania – Inaugurazione di un nuovo centro DREAM e di un nuovo laboratorio di Biologia Molecolare
27
Ott
2009
27 - Ott - 2009



Il Presidente della Repubblica della Tanzania, Jakaya Kikwete, ha inaugurato il 26 ottobre un nuovo centro DREAM nel cuore del paese, ad Iringa. 

La città di Iringa è situata su di un altopiano a 1600 metri di altezza nel cuore della Tanzania, a 600 Km da Dar es Salaam lungo la strada che collega la Tanzania con lo Zambia e il Malawi.

La regione di Iringa, come ha anche ricordato il Presidente, è quella che soffre della più alta prevalenza di infezione da HIV di tutta la Tanzania, ed ha un enorme bisogno di nuovi centri di cura e di laboratori di diagnostica.

La struttura costruita da DREAM sarà in grado di accogliere oltre 2000 pazienti, mentre il Laboratorio di Biologia Molecolare offrirà un servizio anche alle altre realtà sanitarie dell’area, specie nelle zone rurali e a vantaggio delle tante realtà missionarie presenti nella regione. Il Centro è stato realizzato grazie al contributo offerto dalla Fondazione CARIPARO, la fondazione Symphasis, la Cooperazione Belga, la Conferenza Episcopale Italiana e Manos Unidas.

Alla cerimonia hanno partecipato anche il Nunzio Apostolico, mons. Joseph Chennot, ed il vescovo di Iringa mons. Tarcisius Ngalalekumtwa.

Il Presidente nel suo discorso ufficiale si è soffermato a lungo sullo speciale legame di amicizia che ha con la comunità di Sant’Egidio: “Quando ho saputo che i miei amici di Sant’Egidio mi avevano invitato ad inaugurare un nuovo centro DREAM – ha detto – non ho potuto dire di no e sono voluto venire per esprimere la mia gratitudine e un ringraziamento per quello che la Comunità di Sant’Egidio fa per la Tanzania” .

Il Presidente ha anche ricordato in modo particolare l’Incontro internazionale di preghiera per la pace che si è svolto a Napoli nel 2007 cui aveva preso parte come ospite d’onore.

Durante la visita il Presidente ha salutato tutto lo staff di DREAM ed ha anche inaugurato un servizio di telecardiologia con l’ospedale San Giovanni di Roma che permetterà ai cardiologi romani di refertare i tracciati elettrocardiografici effettuati presso il centro DREAM.

Prima di congedarsi il Presidente ha lasciato sul “visitors’ book” un ulteriore segno di simpatia: “Congratulazioni e i migliori auguri per questa realizzazione che costituisce un punto di riferimento per l’area”.

 

 

   

 

 

 

NEWSLETTER

Mantieniti in contatto con DREAM