HomeDREAMUsa River, Tanzania
Incontro di Mimi DREAM a Samaria Village
05
Nov
2009
05 - Nov - 2009



Nello scorso mese di ottobre gli operatori del centro DREAM di Usa River, Arusha, sono stati impegnati in una serie di incontri nei villaggi da cui provengono i pazienti per incoraggiare molti altri a curarsi e a vincere la paura dello stigma.

Un lavoro che fa parte di un progetto più complessivo del Movimento Mimi DREAM che mira a raggiungere i sieropositivi che vivono nelle aree più remote da Arusha e che non hanno informazioni sull’AIDS e sulla possibilità di curarsi.

L’incontro più significativo di queste ultime settimane è stato quello a Samaria Village, un villaggio a poca distanza dal centro DREAM, in una zona molto povera, arida, dove crescono pochi alberi e dove c’è una grande difficoltà di procurarsi l’acqua.

All’incontro hanno partecipato più di 350 persone. Dopo un’introduzione in cui Tina, un’attivista, e Julius, un operatore del centro, hanno spiegato DREAM, sono iniziate tante domande, soprattutto sui modi di trasmissione del virus, domande che hanno permesso di spiegare bene l’approccio del Programma, ma anche di conoscere meglio la malattia e combattere lo stigma.

E’ stato a lungo affrontato anche il problema dei tanti bambini orfani che vivono nel villaggio e c’è stata l’occasione di invitare tutti ad occuparsi di questi piccoli, sostenendoli nelle necessità quotidiane, ma anche portandoli a fare il test.

L’incontro che è stato tradotto anche nel dialetto locale perché in molti parlano solo il kichagga, si è concluso con l’impegno di tutto il villaggio ad aiutare i loro malati e a facilitarne la cura.
 

 

 

NEWSLETTER

Mantieniti in contatto con DREAM