HomeDREAMMalawi: l’amicizia con gli anziani
23
Lug
2010
23 - Lug - 2010



Machinjiri, 20 Luglio 2010 ore 15, sala parrocchiale, appuntamento per la preghiera ed un incontro di festa, con una trentina di anziani che il Movimento “I Dream” di Blantyre va abitualmente a visitare nelle case.

La recente visita del Presidente della Comunità e il I° Convegno africano sugli anziani promosso dalla Comunità di Sant’Egidio sono stati un incoraggiamento all’amore e alla responsabilità e oggi si moltiplicano gli anziani che fanno parte di questa larga famiglia.

All’appuntamento se ne presentano 120, tutti anziani che vivono nella zona, una delle township più povere della città.. Si sono passati parola, e in tanti hanno voluto uscire dalle loro case per riunirsi tra di loro e insieme a tanti amici più giovani. Sono arrivati lentamente, alcuni da soli, altri accompagnati dai loro “angeli”, chiamano così le loro amiche e amici del Movimento, che durante l’anno si prendono cura di loro.

120 sorrisi, abbracci, applausi, grida di gioia per questa occasione unica, espressa con commozione nelle loro preghiere di ringraziamento a Dio per questa amicizia, nelle loro benedizioni per la Comunità di Sant’Egidio, e per i loro amici più giovani a cui auguravano una lunga vita.

In molti non sapevano dire la loro vera età, si ricordavano che al tempo del presidente Banda, circa 50 anni fa, erano già sposati, lavoravano nei campi e poi sono arrivati in città.

Sono i testimoni della storia del Malawi.  I loro volti raccontano le durezze di una vita in povertà. Le loro rughe profonde esprimono la difficoltà di essere sopravissuti a tanti, giovani e bambini, che accanto a loro ogni giorno muoiono a causa delle malattie non curate e della fame.

Per questo, spesso, sono definiti streghe e stregoni, che rubano la vita ai giovani e sono umiliati, abbandonati, percossi, anche uccisi.

I loro occhi e sorrisi mostrano la voglia di essere utili e vivi. E di aver trovato finalmente qualcuno che li protegge e gli vuole bene.

Gli attivisti di Dream lo hanno capito, anche loro vivono la gioia di essere stati salvati, per questo hanno inziato ad amarli ed essere con loro una famiglia. 
  

   

 

NEWSLETTER

Mantieniti in contatto con DREAM