HomeDREAMMaputo, Mozambico – Firmato nuovo accordo con il Ministero della Salute
14
Lug
2011
14 - Lug - 2011



Il 14 luglio a Maputo, in Mozambico, il programma DREAM ha siglato un nuovo importante accordo con il Ministero della Salute del Paese, che sigilla la lunga amicizia tra la Comunità e il Mozambico.

Amicizia nata alla fine degli anni 80 e sviluppatasi in questi 30 anni in un impegno concreto per la pace, per la giustizia e la solidarietà con il popolo mozambicano.

L’accordo firmato oggi, segna un’ulteriore alleanza per fermare la diffusione dell’AIDS che sta facendo più vittime di una guerra e rinforza una collaborazione già esistente, un’alleanza con la quale si può cambiare il futuro del paese.


Dream è attivo in Mozambico fin dal 2002, quando ancora non si parlava in Africa di terapia antiretrovirale e oggi è presente con numerosi centri sparsi nel paese per la cura e la prevenzione del virus da madre-bambino. Sono stati presi in carico in questi anni 72.000 pazienti e sono 7.500 i bambini nati sani con il programma di prevenzione verticale. Sono circa 3.000 i professionisti della salute formati nei numerosi corsi panafricani tenutisi nel paese.


Oggi il Ministero della Salute riconosce lo sforzo e l’impegno di Dream e con il nuovo accordo vuole consolidarlo e chiederne l’appoggio per raggiungere l’obiettivo di azzerare le nuove infezioni, specialmente la trasmissione da madre a figlio, nelle strutture pubbliche di tutte le provincie del Paese. Sono previsti l’uso esteso della tri-terapia nella prevenzione del virus HIV nelle donne incinte sieropositive, l’espansione del trattamento antiretrovirale pediatrico, la realizzazione di strategie di umanizzazione e di miglioramento della qualità e dell’aderenza, l’implementazione del supplemento nutrizionale per le donne gravide e i bambini.

E poi, il monitoraggio di laboratorio, il sostegno psicosociale e l’espansione del coinvolgimento comunitario attraverso l’assistenza domiciliare, la gestione dei farmaci, la formazione del personale sanitario, il sostegno alla creazione di un Sistema Informativo di Salute, la ricerca operativa, in una parola, la messa in campo di una forte strategia per l’accesso universale al trattamento antiretrovirale.


Dopo l’appello lanciato a maggio a Roma durante il convegno promosso dalla Comunità sull’espansione della terapia per tutti, il nuovo accordo rappresenta un primo concreto passo in questa direzione.


Subito dopo la firma, è scoppiata la festa in tutti i centri DREAM del Paese, tante preghiere di ringraziamento, gioia e allegria per la speranza che si apre oggi per tutti, per tante donne, bambini, ma anche per chi oggi ancora deve nascere.


Oggi si aggiunge un nuovo capitolo alla storia della pace in Mozambico, quello che vuole vedere sorgere una generazione dove l’HIV / AIDS non sia più un motivo di lutto e di povertà.

 
   
   

 

NEWSLETTER

Mantieniti in contatto con DREAM