HomeDREAMDream all’assemblea mondiale della salute di Ginevra
23
Mag
2012
23 - Mag - 2012



Il programma DREAM della Comunità di Sant’Egidio è stato invitato il 23 maggio a partecipare all’assemblea mondiale della salute organizzata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO), che si svolge ogni anno presso le Nazioni Unite a Ginevra. In questa occasione DREAM ha promosso un side-event dal titolo: “Prevention of mother-to-child HIV transmission and reduction of maternal deaths”.


L’assemblea mondiale affronta le più importanti questioni riguardanti la salute a livello mondiale e il programma DREAM ha voluto focalizzare l’attenzione sul problema della prevenzione del contagio del virus HIV+ dalle madri sieropositive ai loro figli. A partire dalla sua esperienza in 10 paesi Africani, il programma DREAM è giunto alla conclusione che la terapia antiretrovirale alle madri, non solo riduce la trasmissione del contagio ai loro figli, ma è anche un importante fattore di protezione per la madre stessa, riducendone drasticamente le probabilità di morte.

Per questo il side-event ha proposto, nell’importante sede della “World Health Assembly”, di adottare la gravidanza come un criterio sufficiente per iniziare la terapia antiretrovirale nelle donne HIV+.


Al side event hanno partecipato più di 70 persone, provenienti dalle delegazioni dei paesi presenti all’assemblea, nonché figure importanti dell’ WHO.


Ha aperto i lavori Flavia Bustreo, Assistant Director-General del WHO responsabile del settore “Family, Women’s and Children’s Health “ la quale ha sottolineato l’importanza di un approccio integrato nella lotta all’HIV; ha poi proseguito Gottfried Hirnschall, direttore del dipartimento per l’HIV del WHO, il quale ha illustrato un piano globale per giungere all’obbiettivo di zero nuove infezioni di HIV tra i bambini; ha infine concluso i lavori il Prof. Leonardo Palombi della Comunità di Sant’Egidio, illustrando i dati raccolti dal programma DREAM sulla riduzione dei nuovi contagi e della mortalità materna grazie all’uso degli antiretrovirali in Africa.

Ha detto Palombi: "E’ il momento giusto! Sì, crediamo che ora è il momento di prendere alcune decisioni che possono cambiare la storia negli anni a venire. E’ ora di fermare le morti delle donne e delle madri colpite da infezione da HIV e per dare ai loro bambini e alle loro famiglie la speranza di un futuro libero dall’ombra dell’ AIDS, perché questa vittoria oggi è davvero a portata di mano.”

   
   
   

 

NEWSLETTER

Mantieniti in contatto con DREAM