HomeDREAM“L’etica di DREAM, l’etica della Comunità di Sant’Egidio”
08
Apr
2021
08 - Apr - 2021


Un corso di formazione per il personale clinico del programma DREAM in Mozambico.

 

L’etica di DREAM, l’etica della Comunità di Sant’Egidio” è questo il titolo del corso di formazione tenuto lo scorso 20 marzo dal personale medico di DREAM (medici, infermieri e tecnici di laboratorio) riunito in forma telematica da Maputo, Beira, Quelimane.

 


Il corso ha permesso di comprendere come tutte le diverse realtà di DREAM (il centro di salute, il laboratorio, la farmacia), siano governate da un’etica, il risultato del modo di essere della Comunità di Sant’Egidio. E allo stesso modo, tutto il personale esercita il proprio servizio in conformità ad un comportamento attento, etico e scientifico, istruito dalla pratica del programma messo a punto da Sant’Egidio. 

Il corso, come detto dalla Dott.ssa Susanna Ceffa nella conclusione: “è stato anche una occasione per ripassare la storia del programma DREAM (libro di Morozzo), scoprire i dilemmi etici che dall’inizio si sono affrontati”.

Esaminare l’etica in un corso di formazione è stato un argomento nuovo per tutti, che ha permesso di evidenziare come: “noi già mettiamo in pratica in modo naturale i codici etici, ma oggi ne abbiamo capito la complessità teorica e le direttrici universali”, così la Dott.ssa Noorjehan Abdul Majid responsabile della clinica del programma DREAM.

Il corso è stato tenuto dalla professoressa Isabel Hereza, specialista in farmacologia e gestione della qualità, con un curriculum importante nel management aziendale, membro di comitati etici e della Comunità di Sant’Egidio a Barcellona, che collabora come volontaria del programma DREAM, sostenendo in particolare i laboratori di Biologia Molecolare nel percorso di accreditamento secondo la norma ISO15189

Il corso partendo dalla storia dell’etica ha presentato i problemi etici e i principi base della bioetica che proposero Beaucham e Childress nel 1979: Autonomia, Beneficenza, No maleficenza – “Primum non nocere” e Giustizia. 

La regola d’oro dell’etica è presente in tutte le religioni: “non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te”.

Questo principio, universalmente riconosciuto, ci suggerisce che possa esserci una correlazione tra l’etica e gli aspetti innati della natura umana.

 

NEWSLETTER

Mantieniti in contatto con DREAM