HomeDREAMI primi passi di DREAM in Malawi: il 26 agosto è iniziata l’attività del laboratorio di biologia molecolare, il primo del paese
29
Ago
2005
29 - Ago - 2005



A 30 chilometri da Lilongwe, capitale del Malawi, si trova Mtengowanthenga, uno dei 153 villaggi del distretto di Dowa. Sono piccoli gruppi di capanne sparse, raggruppate per famiglie; alcune distano un centinaio di metri l’una dall’altra, altre chilometri, ma tutte insieme raccolgono una popolazione di piú di 52.000 abitanti dispersi in una realtá profondamente rurale.
il laboratorio di biologia molecolareQui sorge l’ospedale delle suore Carmelitane: una piccola "cittadella" nata intorno ad un dispensario, 20 anni fa, che ora è centro di riferimento sanitario per molte persone, anche dalla capitale. Dal 2004 l’ospedale accoglie anche uno dei centri nutrizionali della Comunitá di Sant’Egidio in Malawi.
Qui, il 26 agosto, dopo un lungo lavoro di preparazione, e’ cominciata l’ attività del laboratorio di biologia molecolare. In Malawi e’ il primo laboratorio di questo tipo , completamente gratuito, per fare le sofisticate analisi che permettono di monitorare i malati di AIDS, sottoposti al trattamento con antiretrovirali. Il laboratorio è stato riabilitato ed equipaggiato dalla Comunità di Sant’ Egidio, nel quadro del progetto DREAM, per la cura dell’ AIDS e della malnutrizione nel paese.

Il programma, i cui main sponsors sono la Fondazione CARIPLO e Banca Intesa, prevede l’ apertura di 10 centri di trattamento dell’ infezione da HIV-AIDS, in tutto il paese. Accanto ai centri, il progetto prevede l’attivazione di tre laboratori di biologia molecolare, di cui il primo e’ quello di Lilongwe, che questa settimana ha iniziato la sua attività di monitoraggio dei pazienti già in cura.

donne al centro DREAML’ apertura del laboratorio consente di estendere il trattamento a molti altri malati di AIDS e di cominciare il programma di prevenzione della trasmissione verticale, con la triterapia. Questo offre alle donne in gravidanza la possibilità di far nascere sano il proprio bambino e, allo stesso tempo, grazie alla cura, di mantenersi in buone condizioni di salute. In Malawi come in altri paesi dell’Africa Sub-Sahariana, l’ AIDS produce infatti una generazione di orfani, che non ha futuro. Già oggi il paese conta un milione di bambini orfani.

L’ obiettivo principale di DREAM, invece, è di far nascere una generazione di bambini liberi dall’AIDS. E’ una sfida possibile, che il programma DREAM ha visto realizzarsi felicemente già in Mozambico, e che vorremmo replicare in Malawi.
ll centro nutrizionale della Comunità, che già svolge la sua attività’ di più di un anno, accoglierá tutti quei bambini sieropositivi e al tempo stesso malnutriti che cominceranno la cura. Sará la speranza di un futuro migliore anche per loro

il sorrisoo di una bambina al centro DREAM di Lilongwe: la speranza del futuroIn questi giorni, le prime donne in gravidanza hanno accolto con gioia la possibilità che veniva loro offerta di partecipare al programma di prevenzione con la triterapia.
Il loro stupore e la loro gioia sono grandi quando viene loro spiegato che la malattia dalla quale sono affette non e’ una condanna a morte per loro e per i loro figli.
Per noi che siamo qui con loro, è la ricompensa più grande che potessimo sperare.

NEWSLETTER

Mantieniti in contatto con DREAM