HomeDREAMAbuja, Nigeria – Inizia l’attività del centro DREAM
13
Ott
2006
13 - Ott - 2006



A Kubwa, sobborgo di Abuja, la capitale amministrativa della Nigeria, ha recentemente iniziato la propria attività un nuovo centro DREAM, gestito dalla Congregazione delle Figlie della Carità in collaborazione con la Comunità di sant’Egidio. E’ situato proprio accanto all’ospedale delle suore vincenziane, ed è dotato di una struttura di screening e di un laboratorio di biologia molecolare.

Il centro DREAM appena aperto è il primo previsto nel grande e popoloso paese anglofono dell’Africa occidentale (si parla di più di 130 milioni di abitanti), con una prevalenza dell’HIV che si stima attorno al 5,4% (il che vorrebbe dire sette milioni di sieropositivi).

Per questo DREAM ha già attirato molti pazienti, per ora più di 300, i quali, pur avendo saputo da tempo di essere sieropositivi, non avevano finora potuto curarsi per motivi economici. La gratuità e l’accessibilità delle cure, due dei pilastri dell’attività di DREAM in Africa, si sono rivelate le risposte adeguate alla silenziosa attesa di tanti.

Uno degli obiettivi prioritari del nuovo centro DREAM – in accordo con il servizio sanitario nazionale della Nigeria – sarà inoltre quello di raggiungere il maggior numero possibile di donne in gravidanza, per poter avviare una radicale prevenzione della trasmissione verticale (da madre a bambino) del virus dell’HIV.

L’équipe di DREAM, composta da 16 operatori che hanno seguito i nostri corsi di formazione in Mozambico e in Malawi, si impegna con entusiasmo e tutti sono orgogliosi di lavorare in un centro di eccellenza e di poter curare i pazienti con professionalità e con risultati visibili.

Un gruppo di malati ha anche incominciato a riunirsi ogni quindici giorni: si parla della malattia, di educazione sanitaria, dello stigma e di come vincere la paura, per sé e per gli altri. Abbiamo partecipato ad una loro riunione ed abbiamo raccontato di com’è nato DREAM, dei pazienti negli altri paesi, dell’associazione degli attivisti.

Lo spazio occupato dalla struttura gestita dalle Figlie della Carità vuol essere veramente un’oasi di speranza all’interno del grande quartiere di Kubwa.

NEWSLETTER

Mantieniti in contatto con DREAM